Quora mostra pubblicamente domande e risposte consultate dagli utenti

Logo di Quora, Inc.Quora è una piattaforma sulla quale gli utenti possono porre delle domande e fornire delle risposte sugli argomenti più disparati. È considerata una forma più attuale di Yahoo! Answers, il servizio che nel tempo ha regalato delle vere e proprie “perle” di saggezza. Il portale è esclusivamente in lingua inglese, ma da quando è apparso sul web ha ottenuto un discreto successo nel nostro Paese e non è raro trovare dei contenuti in lingua italiana. Il problema è diventato la privacy: la cronologia delle visualizzazioni è in chiaro.

La consultazione delle domande e risposte visualizzate può essere disabilitata dalle impostazioni: le nuove registrazioni, fortunatamente, disabilitano la cronologia a livello predefinito. Per scongiurare qualsiasi esposizione delle proprie attività è preferibile rimuovere anche l’integrazione con Facebook, poiché esplorando i contenuti su Quora le visite potrebbero essere pubblicate in Timeline. Perché dovrebbe costituire un problema così serio? È sufficiente visitare gli indici di Quora per farsene un’idea piuttosto esaustiva.

Gli argomenti più popolari spaziano da imbarazzanti questioni sessuali a reati penali quali il rapimento o l’evasione fiscale. Passare del tempo su Quora oppure su Yahoo! Answers e rilassarsi leggendo le amenità inserite dagli altri utenti potrebbe essere un modo di trascorrere i caldi pomeriggi estivi. Tuttavia, esporre i contenuti del proprio divertissement ai contatti di Facebook – fra i quali spesso sono presenti i datori di lavoro – potrebbe essere controproducente. Meglio evitare brutte figure e disabilitarne la funzione.

Via | Forbes

  • shares
  • Mail