Bing introduce il tagging dei contatti di Facebook durante la ricerca

Bing, il motore di ricerca mantenuto da Microsoft, ha annunciato una nuova funzionalità per l’integrazione dei social network: gli utenti possono “taggare” i contatti di Facebook per avere delle conversazioni sui risultati. Purtroppo, la novità è ancora limitata all’accesso dagli Stati Uniti perché la social sidebar di Bing non è disponibile in altri Paesi. Grazie a questa feature fino a cinque amici possono ricevere la notifica della conversazione appena avviata e rispondere da Bing o da Facebook. Una possibilità interessante.

Perché gli utenti di un motore di ricerca dovrebbero beneficiare dell’integrazione coi social network? È una domanda legittima, alla quale si possono trovare numerose risposte convincenti. L’esempio offerto da Microsoft riguarda un ristorante: col tagging dei contatti di Facebook, l’utente può richiedere informazioni più dettagliate sulla prenotazione che s’accinge a effettuare. Qualcuno potrebbe esserci già stato e dargli dei consigli utili. Situazioni del genere capitano quotidianamente e il supporto di un contatto è prezioso.

Opzionalmente, gli utenti di Bing possono decidere di pubblicare la conversazione sul proprio profilo di Facebook – controllando tutte le opzioni relative alla privacy – ed estendere la richiesta o il commento ai contatti in grado di visualizzarlo. È un progresso verso la trasformazione del motore di ricerca in un recommendation engine, ovvero una piattaforma sulla quale dare e ricevere consigli basati sull’esperienza per aiutare ed essere aiutati nelle varie scelte. La disponibilità, esclusiva per gli Stati Uniti, è un limite.

Via | CNET

  • shares
  • Mail