Wikipedia non si piegherà al governo cinese

Wikipedia non si piegherà al governo cineseJimmy Wales, il fondatore di Wikipedia, l'enciclopedia aperta al contributo di tutti, ha affermato che non intende seguire le orme di Google e soci nei propri rapporti con il governo cinese che ha bloccato l'accesso a Wikipedia dallo scorso ottobre ai propri cittadini.

Durante il primo incontro con un primo gruppo di utenti cinesi alla Chinese University di Hong Kong Chinese in occasione della Wikimania 2006 conference, ha dichiarato che Wikipedia vuole collaborare per permetterne l'utilizzo ai cinesi, ma non è disponibile ad un totale controllo su ogni elemento e la perdita della propria indipendenza e di permettere ad ogni utente di aggiungere una parte a questo grande contenitore di conoscenza.

Wales ha aggiunto: "bloccare i contenuti di Wikipedia è sbagliato in quanto la maggioranza degli articoli riguardano argomenti neutrali come arte, storia e argomenti tecnici.

"La maggioranza dei volontari che scrivono e collaborano su Wikipedia sono più interessati a creare un dialogo tra diversi punti di vista che spingere argomenti politici radicali. Il momento in cui il governo cinese ha bloccato l'accesso a Wikipedia" ha concluso Jimmy Wales, "non sapevamo se fosse un attacco informatico o altro. Non abbiamo avuto comunicazioni nè spiegazioni".

In Cina esiste un clone di Wikipedia realizzato dal motore di ricerca Baidu, i cui contenuti sono decisamente sotto il controllo della censura, mentre la versione in cinese di Wikipedia contiente già 85.000 articoli, 2.7 milioni di pagine web e 15.000 immagini.
[via AsiaMedia]

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: