Microsoft Private Folder, un passo indietro sulle cartelle private

Ritirato Microsoft Private FolderMicrosoft aveva rilasciato la settimana scorsa Private Folder 1.0, una applicazione che permetteva di rendere private alcune cartelle del proprio computer tramite password.

Il problema subito evidenziato da molti amministratori di reti era che per una applicazione di tale impatto su una rete dati aziendale, non era stato previsto da Microsoft nessun tipo di supporto: nessuna informazione in merito alla possibilità di recuperare dati nel caso che l'utente avesse perso la password, nessuno strumento amministrativo; si trattava quindi di una possibile mina vagante.

E così Microsoft ha ritirato per il momento l'applicazione, certamente per evitare ulteriori problemi: immaginate un bel virus in grado di settare come private le vostre cartelle più importanti e non essere in grado di sbloccarle.

Qualcuno a Redmond deve aver sudato freddo..

[via CNet.com]

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: