Microsoft abbandonerà WinFS? Per ora sì!

Si arrestanno i piani per il rilascio di WinFSCon l'uscita della nuova build di Windows Vista, la 5456, è arrivata una clamorosa affermazione da parte di Quentin Clark, il project manager del progetto WinFS: sono stati rivisti i piani di sviluppo per il nuovo filesystem di Microsoft ed al momento non è prevista nessuna data di rilascio.

Leggendo tra le righe di quello che ha scritto nel suo blog, risulta evidente che lo sviluppo è in una situazione di stallo, per cui è lecito pensare che i problemi che hanno generato il ritardo iniziale e la successiva decisione di escudere questa funzionalità dal primo rilascio di Vista, erano più importanti del previsto.

Il rilascio separato di WinFS, che sembrava dovesse avvenire insieme alla terza versione del framework .Net, per ora sparisce dal calendario: sembra invece che gran parte del lavoro effettuato confluirà nello sviluppo di SQL Server, a causa di cambiamenti nei piani di Microsoft che inizialmente vedevano WinFS come un unico spazio dati possibile per sistemi Windows client, server e SQL server, compresi i dati provenienti dai servizi Live.

La caratteristica principale di WinFS sarebbe dovuta essere una nuova concezione gerarchica, senza la struttura classica di cartelle e sottocartelle: un mare magnum in cui i file avrebbero avuto caratteristiche assegnate in grado di permetterne l'individuazione tramite criteri di ricerca.
Il progetto nato quattro anni fa è sempre stato considerato una parte fondamentale del nuovo sistema operativo, senza mai farne parte integrante, anche per non creare troppi problemi a quelli che stava incontrando lo sviluppo di Longhorn, nome in codice di Vista.

La nuova build vede un consistente numero di bug risolti, compresa l'anomala procedura per cancellare file e collegamenti dal desktop, dove venivano chieste più volte conferme di autorizzazione.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: