Come bloccare il traffico P2P

I software peer to peer sono la prima causa, probabilmente dopo il traffico web, del consumo di banda. Tra parentesi chi gestisce una rete di pc a cui accedono svariate persone può essere interessato a bloccare il traffico peer to peer anche per evitare il download di file illegali.
Su Geek Style è spiegato come creare un filtro rudimentale per bloccare una buona parte del traffico p2p generato della principali e più diffusi software di scambio file.

Vi ricordiamo protocolli e porte utilizzate dai più importanti software p2p:


  • kazaa - fasttrack: TCP/UDP 1214;

  • edonkey: TCP/UDP 4661-4672;

  • :winmx e napster: TCP/UDP 6257 e 6699;

  • bittorrent: TCP/UDP 6881-6889;

  • gnutella: TCP/UDP 6346

Non so se sia una leggenda o meno: so di un'azienda dove, per controllare cosa combinano i dipendenti sulla rete, hanno installato un mega schermo all'ingresso dove è visualizzato il traffico generato ed evidenziato l'eventuale traffico p2p.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: