Google accusa Microsoft di concorrenza sleale

Google accusa Microsoft di concorrenza sleale con Internet Explorer 7 e Windows LiveLa ricerca su internet è ormai il punto strategico del business: lo ha capito bene Microsoft che sta spingendo al massimo il suo Windows Live Search, anche soffiando clienti prestigiosi a Google.

Google intanto non sta certo alla finestra e ha presentato al Dipartimento di Giustizia americano e alla Commissione europea le proprie perplessità nei confronti del nuovo browser di Microsoft, Internet Explorer 7 (di cui è disponibile ora il download della beta 2).

Il browser più diffuso al mondo e che essendo distribuito con il sistema operativo rimarrà sempre la prima scelta per moltissimi utenti, utilizzerà come motore di ricerca predefinito quello di Microsoft: l'accusa di Google è che in questo modo Microsoft dirotterà, con una pratica sleale e non rispettosa della concorrenza, un'enorme mole di utenti verso il proprio servizio.

Microsoft dal canto suo risponde che gli utenti possono facilmente scegliere il motore di ricerca che più preferiscono.
Vorrei aggiungere che da parte di Microsoft, nè da Yahoo! nessuno aveva mai criticato il fatto che Firefox e Opera avessero Google come motore di ricerca predefinito.
[via NY Times]

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: