Microsoft è contro la pirateria, i suoi dipendenti un po' meno

MicrosoftCampus

I tentativi di Microsoft di scoraggiare e combattere la pirateria online sono noti a tutti. Solo negli ultimi mesi l'azienda ha censurato The Pirate Bay su Windows Live Messenger, finanziato la società russa Pirate Pay e, come confermato da Google, inviato centinaia e centinaia di segnalazioni per richiedere la rimozione dal motore di ricerca di domini ed URL che infrangono le leggi sul copyright.

Curioso che un'azienda così attiva nella lotta contro la pirateria non si sia assicurata che i propri dipendenti fossero i primi a dare il buon esempio. Eh sì, a quanto pare anche negli uffici di mamma Microsoft si scaricano film utilizzando BitTorrent: lo ha scoperto TorrentFreak, che ha provato a cercare gli indrizzi IP assegnati a Microsoft nel database di YouHaveDownloaded.com, il sito già usato per smascherare i dipendenti delle principali major di Hollywood.

Il sito non è più in funzione - da tempo non vengono aggiunte nuove informazioni - ma l'archivio è tuttora accessibile e sono bastati una ventina di tentativi per scoprire che nell'ufficio di Microsoft a Sammamish, Washington, qualcuno si è gustato film protetti da copyright scaricati illegamente, da Il Dubbio a Bordertown, senza dimenticare film porno come Rocco's Psycho Love e libri di vario genere.

E il controllo si è limitato a qualche indirizzo IP preso a caso dal range di quelli assegnati a Microsoft tra le sedi di Sammamish, Seattle ed Arlington. Certo, da qui a mettere in cattiva luce l'operato di Microsoft nella lotte alla pirateria - che ci piaccia o meno - ce ne vuole.

Fa soltanto sorridere che in tanto impegno non si sia trovato il tempo di istruire i propri dipendenti, proprio al fine di evitare figuracce come questa.

Via | TorrentFreak

  • shares
  • Mail