Due senatori vorrebbero “bandire” Eduardo Saverin dagli Stati Uniti

Facebook UnlikeEduardo Saverin, il miliardario brasiliano – co-fondatore di Facebook – che ha rinunciato alla cittadinanza statunitense per evitare il pagamento delle tasse, potrebbe essere “bandito” per sempre dagli Stati Uniti. Due senatori, Chuck Schumer e Bob Casey, s’appellano al Patrioct Act – concepito dopo l’11 settembre – per esiliarlo.

Saverin è tornato a Singapore, dove già aveva risieduto, per evitare che la Initial Public Offering (IPO) di Facebook possa costringerlo a pagare troppe tasse. In ogni caso, una parte del capitale di $2 miliardi che ha finora accumulato resterà soggetto alla tassazione statunitense, perché è stato guadagnato in loco. Senza tornare?

Però, è difficile che Saverin possa davvero ricevere un provvedimento del genere. Inoltre, è particolarmente curioso che proprio dagli Stati Uniti – la patria del libero mercato – arrivi una proposta “protezionista” per tutelare il Paese dal trasferimento dei capitali. La IPO di Facebook comincia a fare paura. Almeno, ai politici.

Via | Gizmodo

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: