Microsoft e il programma "Signature": per $99 ripulisce il PC dalla spazzatura preinstallata


Su AllThingsD è tornato alla superficie il programma “Signature” di Microsoft, un’offerta non molto pubblicizzata dei Microsoft Store che presenta al cliente il sistema operativo Windows “come lo vede Microsoft”. Ovverosia senza la massa di spazzatura che gli OEM e i rivenditori ci installano.

Spesso si compra un PC solo per trovare Windows già imbottito di vero e proprio crapware, cioè pessimi software che replicano funzioni già presenti o aggiungono peso al sistema operativo. Spesso si tratta di launcher, antivirus, media reader o barre per il browser, le cui icone infestano il desktop sin dal primo boot.

Microsoft sin dal 2009 ha offerto ai suoi clienti americani la possibilità di recarsi ad uno dei 16 store della corporation e di chiedere un PC “Signature”, oppure di pagare $99 per fare in modo che i tecnici di Redmond trasformino in Signature un PC comprato altrove. Il procedimento non è uguale per tutti nè lineare, ma fondamentalmente elimina tutti i software di terze parti (salvo quelli richiesti espressamente dall’utente, che ha totale libertà di scelta anche se si tratta di concorrenti di Redmond - almeno quello).

A dire il vero un PC "Signature" non è privo di add-on: vengono installati quelli di Microsoft, tra cui una versione demo di Office e Security Essential (che è probabilmente meglio della media degli antivirus preinstallati dagli OEM, che tendono a tormentare l’utente con proposte commerciali). Il risultato? Un OS innegabilmente più rapido e funzionale, oltre che meno disordinato. Secondo AllThingsD, la velocità aumenta sia in fase di boot che di spegnimento, ed il sistema sembra più agile.

Detto questo, ritengo che chiedere $99 per una semplice installazione “pulita” sia molto vicino ad essere un’estorsione, e non importa se l’offerta comprende 90 giorni di assistenza telefonica. Sicuramente Microsoft non può impedire ad assemblatori e negozi di installare crapware, perchè non è Apple e non costruisce i propri PC, ma farsi pagare per eliminarlo mi sembra eticamente scorretto.

Via | AllThingsD

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: