Airtime sarà Chatroulette per Facebook


Viene alla luce qualche nuovo dettaglio su Airtime, il nuovo progetto di Sean Parker e Shawn Fanning, i fondatori di Napster. Si tratta di una specie di clone di Chatroulette che si integra con Facebook, consentendoci di incontrare persone scelte a caso, ma che condividono alcuni dei nostri stessi “Like”.

Onestamente non vedo molto futuro in un business come questo. Chatroulette (qui sopra vedete un'immagine altamente dimostrativa) ha stufato con la stessa rapidità con cui è diventato popolare e le speranze di ricavare soldi e successo da un concetto così simile all'originale sono davvero mediocri.

Stando ad un'intervista ad un beta tester pubblicata su Business Insider, Airtime sarà ospitato sul proprio server e non sarà un’applicazione interna a Facebook. In ogni caso sfrutterà la lista di amici del social network, decidendo in base ai gusti similari chi deve chattare con chi. Si tratta di una video chat, con una finestra che occupa gran parte dell’interfaccia ed un riquadro secondario per condividere video di YouTube da guardare assieme.

Date le premesse, è inevitabile supporre che si debba videochattare con il proprio vero nome, come da politica di Facebook. La cosa potrebbe far sparire l’appeal della casualità per molte persone riservate, ma allo stesso tempo potrebbe anche rendere il servizio almeno marginalmente meno disgustoso del vecchio Chatroulette. Era piuttosto difficile passare più di qualche minuto senza incappare in qualche spettacolo disdicevole. Dal punto di vista del funzionamento, pare che gli algoritmi non funzionino in modo ottimale ed il beta tester ha descritto un certo lag durante la chat.

Airtime dovrebbe essere lanciato il 5 giugno. Se non ci sono sorprese e il servizio non ha altre feature nascoste oltre a quelle riportate dalla “talpa” di Business Insider, ho seri dubbi che ci si possa aspettare un livello di interesse molto elevato da parte del pubblico.

Via | Business Insider

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: