Microsoft sarà una multinazionale a impatto zero — dal 1 luglio 2012

Carbon DioxideMicrosoft sarà una multinazionale a impatto zero, come si suol dire, a partire dal prossimo anno fiscale che avrà inizio il 1 luglio 2012. La società inizierà ad azzerare tutte le emissioni di anidride carbonica – considerata il principale responsabile del buco nell’ozono – grazie a una nuova politica aziendale, per ogni divisione.

Alcuni ricorderanno il recente dossier distribuito da Greenpeace, che identificava in iCloud il servizio di cloud computing più inquinante insieme ad Amazon e Windows Live. Le teorie sul surriscaldamento globale sono diverse e confliggenti: c’è chi minimizza l’impatto della CO² sul global warming e la considera addirittura positiva.

Qualunque sia l’opinione degli esperti, è importante l’impegno di Microsoft nel rispetto dell’ambiente. Per sublimare la dipendenza energetica dall’anidride carbonica, la multinazionale introdurrà una tassa che sarà interamente devoluta allo sviluppo di fonti rinnovabili. Le sussidiarie di Microsoft saranno incluse nell’iniziativa.

Via | Microsoft

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: