Windows 8 non legge i DVD, ma VLC sì (e a Microsoft va benissimo così)


Sabato abbiamo tutti letto che Microsoft ha rinunciato ad includere i codec per i DVD su Windows 8. Redmond giudica il media ottico già morto, specie in un paese come gli Stati Uniti in cui lo streaming è ormai la norma. Ma l’incapacità di leggere i DVD con Windows Media Player preoccupa poco anche noi europei: se esiste VLC, che problema c’è?

In effetti la faccenda è leggermente più complessa di così, ma se lo status quo resta immutato allora noi utenti finali non dovremmo essere toccati da alcun problema. VLC può permettersi di leggere i DVD gratuitamente, mentre Microsoft è stata finora costretta a pagare una costosa licenza. Questo può accadere perchè VideLAN, lo sviluppatore, è un’organizzazione no profit basata in Francia - una felice combinazione dal punto di vista giuridico internazionale. Grazie a ZDNet che ce l’ha indicato possiamo tutti leggere sulla licenza di VLC che “Nè la legge francese nè le convenzioni europee riconoscono il software come brevettabile […]. Quindi le licenze software non sono applicabili al software prodotto da VideoLAN”.

Quella che avete letto sopra non è la parola della giurisprudenza in merito alla spinosa questione, è l’interpretazione che VideoLAN (forte di un precedente) ha scelto di dare alla normativa francese in materia. Le librerie usate da VideoLAN sono vero e proprio retro-engineering, dato che “trovano ed indovinano le chiavi da un DVD per decrittarlo, un metodo autorizzato dalla legge francese”.

Se VideoLAN fosse for-profit, vi assicuro che avrebbe dovuto difendere la propria licenza in tribunale nello spazio di un battito di ciglia. Finora, fortunatamente, il fatto che i papà di VLC si trovino in Francia e lavorino per la gloria è stato sufficiente a proteggerli - E data la scarsa importanza del DVD nell’economia attuale le cose continueranno così, se tutto va bene.

Persino Microsoft si è rivelata felice della presenza di VideoLAN e del suo lavoro, al punto da regalare all’organizzazione l’ingresso nel Compatibility Program di Windows 7 e da lodare VLC come un’ottima alternativa a Windows Media Player. Quasi un passaggio di consegne ufficiale - Non credo che Microsoft conti molto sull’acquisto separato del pacchetto di codec, a questo punto.

C’è un ultimo argomento, che molti hanno già sollevato: Microsoft ha il beneficio di poter contare sugli OEM. Chiunque costruisca o assembli una macchina Windows 8 con un lettore DVD, probabilmente inserirà anche il metodo per poterlo usare, a proprie spese.

Foto | Flickr
Via | ZDNet

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: