Microsoft investe in Nook di Barnes & Noble per gli eBook su Windows

Barnes & Noble – Nook Simple TouchMicrosoft ambisce a insidiare il primato di Amazon sulla vendita di eBook negli Stati Uniti: ieri, la multinazionale di Redmond ha annunciato l’acquisto del 17,6% delle azioni di Nook – il negozio virtuale di Barnes & Noble – per ca. $300 milioni. Nook dispone d’una linea di eReader, simili al Kindle, e compete con iPad sui tablet.

La società fondata da Bill Gates finanzierà il progetto con ulteriori $305 milioni, per i prossimi cinque anni. L’accordo ha influito positivamente sul mercato, portando Barnes & Noble a chiudere il lunedì più che raddoppiando il valore delle proprie azioni a Wall Street. Microsoft approfitta delle indagini sul cartello degli eBook.

Stati Uniti ed Europa, infatti, hanno portato gli editori di eBook in tribunale per chiarire la loro posizione riguardo all'imposizione dei prezzi su Amazon e iTunes. Microsoft, fallito da tempo il progetto di creare un proprio eReader, s’inserisce prepotentemente nel settore controllando il più vasto negozio virtuale statunitense.

La prima conseguenza, per i consumatori, sarà la disponibilità di un’applicazione su Windows 8: Nook distribuisce una serie di programmi per leggere gli eBook acquistati su computer, smartphone, ecc. e Windows Phone è ancora escluso dalla lista. L’accordo non è esclusivo, perciò Barnes & Noble può continuare a dialogare con Google.

Oltre all’acquisto delle azioni, Microsoft ha ottenuto l’accesso a numerosi brevetti legati alle tecnologie di Nook. Barnes & Noble pensa d’aumentare il proprio fatturato grazie agli eBook: la società ha 691 librerie, alle quali s’aggiungono altre 641 librerie universitarie, negli Stati Uniti. Il problema sarebbe il mercato europeo.

Nonostante l’investimento milionario di Microsoft, infatti, Barnes & Noble non ha presentato alcun piano di penetrazione in Europa. Il mercato degli eBook nel Continente rischia di restare ancora a lungo un “duopolio” diviso tra Amazon e Apple, con l’incognita di Google — che dovrebbe annunciare al più presto un tablet con Android.

Via | The New York Times

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: