Yahoo di nuovo contro Facebook: "i suoi brevetti sono infangati"

Yahoo's Reply and Counter Counterclaims to Facebook's Answer

Un nuovo capitolo della lotta tra Yahoo e Facebook si è consumato nella giornata di ieri, quando Yahoo ha puntato il dito nuovamente contro Facebook definendo i brevetti del social network infangati. Con il documento che vedete qui sopra, inviato alla Corte Distrettuale della Nord California, Yahoo ha sostenuto quanto segue, annunciando la mossa con una mail a VentureBeat:

"I brevetti di Facebook non sono validi, non sono eseguibili e/o nulli a causa del mancato rispetto dei requisiti dati dalle leggi sui brevetti degli Stati Uniti. [...] Molti, se non tutti, di questi brevetti sono stati acquistati da Facebook con l'obiettivo di usarli contro Yahoo! in questo caso. [...] Facebook ha comprato e imposto questi brevetti infangati da una condotta iniqua."

Al fuoco di Yahoo ha immediatamente risposto Facebook, con queste parole:

"Restiamo perplessi dalle azioni sbagliate di Yahoo, siamo contrari alle loro proteste e continueremo a difenderci in modo vigoroso."

Tornando alle parole di Yahoo, come ricorderete esse sono riferite all'acquisto di 750 brevetti IBM da parte di Facebook, dopo il quale Mark Zuckerberg e i suoi sono passati al contrattacco nella causa legale aperta da Yahoo. Nel gioco del botta e risposta in tribunale, facile immaginare a questo punto una possibile contromossa di Facebook già durante la prossima settimana.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: