ICM Registry propone le estensioni .adult, .porn e .sex oltre a .xxx

ICM RegistryICM Registry, la società che detiene il diritto di riservare i famigerati nomi a dominio con estensione .xxx dedicati ai contenuti di carattere pornografico, ha in serbo un’altra operazione che farà discutere. È stata inviata ieri una richiesta formale all’Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN) su nuovi domini.

Col titolo altisonante dell'«evoluzione della responsabilità in linea», ICM Registry vorrebbe estendere i domini pornografici ad .adult, .sex e .porn. Quanto sia effettivamente “responsabile” quest’operazione è da dimostrare: le estensioni .xxx – almeno, per il momento – hanno creato più danni di quelli che avrebbero dovuto evitare.

In Italia la questione che ha fatto più scalpore sui domini .xxx riguarda il Vaticano e il Papa, Benedetto XVI. A ciò s’aggiunga pure la crisi del settore pornografico in rete. Personalmente, conosco soltanto siti-truffa o tentativi di cybersquatting legati all’estensione: esistono davvero dei portali per adulti registrati su .xxx?

Via | ICM Registry

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: