Sony pronta a tagliare 10.000 posti di lavoro

Sony

Sony prevede di tagliare 10.000 posti di lavoro, ovvero circa il 6 per cento della sua forza lavoro globale, secondo quanto riportato da Nikkei. I licenziamenti riguarderanno molto probabilmente i prodotti chimici di Sony e le piccole/medie sezioni che si occupano di LCD, ma non è ancora chiaro se Sony intenda tagliare la propria forza lavoro in Giappone o all'estero.

La mossa giunge poco sorprendente dopo una triste previsione annuale e un cambio di leadership, con la sostituzione di Howard Stringer da parte dell'ex vice presidente esecutivo Kazuo Hirai, ora presidente e CEO della società. Secondo fonti di Nikkei, Sony potrebbe anche arrivare a chiedere ai propri amministratori esecutivi, tra cui lo stesso Stringer, di restituire i bonus economici annuali.

Sony non ha ancora voluto confermare ufficialmente la decisione, ma Hirai ufficializzerà il business plan della società giovedì prossimo 12 aprile. Lo scorso marzo, Sony contava 168.200 dipendenti a livello globale.

Via | Reuters

  • shares
  • Mail