Quanta parte di Internet è occupata dai siti porno?

Quanta parte di Internet è occupata dai siti porno?

Dopo aver analizzato la situazione dell'industria pornografica su Internet dal punto di vista economico, proseguiamo oggi il nostro viaggio all'interno del "motore della rete", grazie a un altro interessante articolo pubblicato da Extremetech. L'argomento stavolta riguarda la totale dimensione del porno su Internet, intesa sia come banda consumata dai vari siti sparsi per la rete, sia come spazio occupato dal materiale immagazzinato nei numerosi server in giro per il mondo. Facile immaginare a un qualcosa di mastodontico, ma le sorprese non mancano.

Come spesso accade, i dati ufficiali dei diretti interessati latitano, ma è possibile affidarsi ad altri strumenti come DoubleClick Ad Planner di Google per avere qualche stima più o meno vicina alla realtà. Scopriamo per esempio che tra i 500 siti più visitati ci sono per l'appunto siti pornografici, e che il più grande, XVideos, genera da solo una media di 4,4 miliardi di pagine viste al mese: il doppio rispetto a Reddit e il triplo rispetto alla CNN. Meno voluminosi in termini di traffico rispetto a XVideos, ma comunque in grado di pareggiare altri colossi come Google e Facebook, sono LiveJasmin, YouPorn, Tube8 e Pornhub. Particolarmente interessante anche la durata di ogni visita: se per molti siti la media è di un periodo da tre a sei minuti, per i siti porno la media va quasi a triplicare, per un totale tra i quindici e i venti minuti per visita.

Per quanto riguarda il volume di dati accumulato da ogni sito, per i più grandi si parla di un totale tra i 50 e i 200TB (1 TeraByte = 1024 GigaByte). Ma a rendere i vari portali dei veri e propri giganti è la loro capacità di servire video e foto ai visitatori contemporaneamente, senza subire disservizi: per YouPorn (l'unico che ha fornito dati reali per l'articolo) per esempio si parla di 100TB totali, con più di 100 milioni di pagine viste al giorno. La media è quindi di circa 950TB di dati trasferiti ogni giorno, la maggior parte dei quali riguardanti video in streaming: andiamo quindi sui 28PB (1 PetaByte = 1024 TeraByte) trasferiti ogni mese per il solo YouPorn, aumentando quindi ulteriormente la stima per il big dell'industria, XVideos.

Sulla capacità durante i picchi, sempre parlando di YouPorn, nei momenti più "caldi" vengono servite circa 4.000 pagine al secondo, che si traducono quindi in 100GB al secondo (o 800Gbps), pari per intenderci a più di 10 DVD dual-layer al secondo. Prevedibilmente maggiore la banda richiesta da XVideos, quantificabile in 1.000Gbps (1Tbps) e passa: per dare una prospettiva del volume di traffico, la banda tra Londra è New York è pari a "soli" 15Tbps. Considerando che tali dati riguardano soli due siti, la somma totale della parte di Internet occupata dai siti porno è semplicemente impressionante. Per non parlare poi degli immaginabili costi di mantenimento, riallacciandoci al discorso che facevamo ieri. Is the Internet for porn? A giudicare dai dati che abbiamo appena visto, la risposta è senza dubbio sì.

Via | Gizmodo

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: