Angry Birds diventa un cartone animato


Rovio Mobile sta per lanciare una serie di 52 puntate dedicate agli uccellini che l’hanno resa extra famosa: i pennuti balistici del popolarissimo Angry Birds.

I cartoni animati in questione saranno brevi e ovviamente ad alto contenuto comico, ciascuno della durata di 2 minuti e mezzo, massimo 3 minuti. Saranno “proiettati” su ogni formato possibile ed ogni apparecchio possibile: “Vogliamo essere su tutti gli schermi” ha fatto sapere Nick Dorra, il direttore delle animazioni di Rovio. Circa sei mesi fa i creatori di Angry Birds avevano acquistato Kombo, un intero studio di animazione nella natia Finlandia, con l’idea di rendere Angry Birds qualcosa di più di un videogioco.

Per quanto strano possa sembrare, c’è anche un vero e proprio film in produzione. Secondo Dorra ci vorranno almeno due anni, ma a giudicare dal fatto che Rovio ha arruolato come consulente David Maisel, ex-direttore dei Marvel Studios fanno davvero sul serio.

“[Angry Birds] ora vuole raccontare storie più coinvolgenti... E pensieri più profondi, esplorare i sentimenti dei personaggi. Ad esempio: perchè sono sempre arrabbiati?” So a cosa state pensando. Sul momento ho quasi creduto che fosse un pesce d’aprile, eppure Nick Dorra è assolutamente sincero, ed ha parlato di ispirazione e strategie per più di mezz’ora in un keynote al MIPTV di Cannes. Rovio crede davvero nel brand Angry Birds e nel suo potenziale: “Negli Stati Uniti la gente guarda 150-160 ore di televisione al mese, ma le app più popolari riescono a coinvolgerli per 20 ore al mese. Non è poco ed è solo l’inizio”.

Secondo Dorra i canali televisivi possono imparare qualche trucco dal mercato delle app, soprattutto l’idea di lanciare un prodotto a livello globale. Esattamente quanto è successo con Angry Birds Space, che in 3 giorni ha totalizzato 10 milioni di download.

Via | The Guardian | LA Times

  • shares
  • Mail