Rapidshare riduce la velocità di download per gli utenti free

rapidshare-logoGli effetti della chiusura di Megaupload da parte dell'FBI continuano a farsi sentire, specialmente tra i cyberlocker rimasti in vita. Gli utenti si sono rivolti in massa verso altri servizi simili e c'è chi, come Filesonic, ha messo le mani avanti bloccando la funzionalità di convidisione tra utenti. Ora anche il colosso Rapidshare ha iniziato a prendere provvedimenti: da qualche giorno ha limitato la velocità degli utenti free, addirittura fino a 30kb/s, nel tentativo di scoraggiare i pirati e indirizzarli altrove.

Il motivo non è frutto di supposizioni, ma è stata la stessa azienda a renderlo noto: Rapidshare ha registrato un importante aumento di traffico da parte degli utenti free e sfortunatamente anche nella quantità di abusi del nostro servizio. In tanti hanno scelto Rapidshare come nuovo hoster per le loro attività illegali e per questo abbiamo deciso di intraprendere una dolorosa quanto efficace mossa: ridurre la velocità di download, sicuri di rendere Rapidshare impopolare tra i pirati, mandando così altrove il traffico abusivo.

Questo limite, però, ha fatto nascere un problema molto importante. Anche tutti quegli utenti RapidPro che erano soliti mettere a disposizione di utenti free i loro contenuti legali sono stati penalizzati dal blocco. Ed ecco che l'azienda ha trovato una soluzione: se siete utenti Pro e volete permettere ad utenti free di scaricare senza limiti di velocità vi basterà comunicare a Rapidshare le vostre intenzioni, insieme al vostro numero di telefono, all'indirizzo email, alla natura dei file che volete condividere e al nome e l'indirizzo dei siti internet sui quali avete intenzione di intenzione di pubblicare i link.

In questo modo eviterete il blocco, ma allo stesso tempo darete a Rapidshare l'autorizzazione a controllare i vostri file e a tenere d'occhio i siti sui quali vengono condivisi i link. A voi la scelta.

Via | TorrentFreak

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: