Facebook sfida Pinterest e testa la funzione Sets: ecco a cosa serve

Pare che Facebook voglia sfidare anche Pinterest e testa la funzione Sets per collezionare e condividere post. Ecco come funziona.

Mark Zuckerberg

Facebook ha deciso di sfidare anche Pinterest testando la nuova funzione Sets. Praticamente questa funzione ci consente di selezionare determinati aggiornamenti di stato, foto o anche video e condividerli con tutti i nostri amici o con una selezione di essi sotto forma di una collezione a tema. Facebook ha confermato a quelli di TechCrunch che tale funzione è in fase di test in alcuni paesi e ha così spiegato: "Stiamo testando un modo per permettere alle persone di creare set di post specifici, foto e video da destinare solo agli amici che vogliono seguire".

Facebook: come funziona la feature Sets?

E' da diverso tempo che Facebook sta cercando dei sistemi per competere più direttamente anche con Pinterest. Ha provato, per esempio, con i Collection ads, funzione che permette agli utenti di salvare articoli che vorrebbero comprare in una speciale sezione Wishlist del loro profilo. Poi ad aprile scorso, anche Instagram aveva lanciato una funzione di bookmarking per consentire agli utenti di salvare i post in collezioni private.

Tuttavia i nuovi Sets di Facebook assomigliano molto alle Board di Pinterest. Coloro che possono già testarli, hanno spiegato che l'opzione per creare un Set comparirà sul profilo sotto forma di nuova opzione. Starà all'utente scegliere il tema del Set. Per impostazione predefinita, poi, i Set sono visibili agli amici sia nel profilo che nel News Feed.

Tutti gli amici, per default, possono seguire il Set in modo da vederne gli aggiornamenti, ma avranno anche la facoltà di scegliere se non seguirlo più. In questo modo potranno vederlo solo sul nostro profilo e non più nel News Feed. Facebook starebbe anche sperimentando la creazione di Set segreti, visibili solamente a una selezione privata di amici. Diciamo che i Set sono progettati per una condivisione di nicchia più mirata, quindi daranno agli utenti di Facebook un nuovo modo per esprimersi.

Via | TechCrunch

  • shares
  • Mail