Google Maps ha eliminato il conteggio automatico delle calorie, funzione inutile e pericolosa

Vi ricordate della funzione di Google Maps che conteggiava la stima automatica delle calorie consumate? Ecco, è stata tolta perché considerata inutile e pericolosa dagli utenti.

runner

Google Maps ha deciso di eliminare dalla sua app per iOS una funzionalità che è stata aspramente criticata: il conteggio automatico delle calorie bruciate durante un determinato percorso. Un rappresentante di Google ha spiegato a quelli di TechCrunch che la decisione è stata presa basandosi su un forte feedback da parte degli utenti. La funzionalità era abbastanza nuova, aveva fatto la sua comparsa solamente la scorsa settimana e solo sull'app di alcuni utenti: tale feature mostrava non solo quante calorie l'utente avrebbe bruciato facendo un determinato percorso, ma anche a quanti mini cupcake quelle calorie corrispondessero. Come ha spiegato Google Maps, "una persona media brucia circa 90 calorie facendo 1 miglio. Per aiutare a mettere in prospettiva, abbiamo stimato quanti dessert la nostra passeggiata bruci e un mini cupcake sono circa 110 calorie".

Alcuni utenti avevano accolto questa funzione come una sorta di incentivo a camminare di più al posto di chiamare Uber, ma molte più persone si sono infastidite di questo consiglio sulla loro salute assolutamente non richiesto, anche perché il conteggio delle calorie compariva improvvisamente senza alcuna spiegazione su come disattivare tale funzionalità. Inoltre tali conteggi sono molto vaghi: senza un contesto più preciso su come siano stati calcolati, tali informazioni non sono molto utili. I più critici, poi, hanno anche fatto notare che la preoccupazione costante per il monitoraggio delle calorie è uno dei segnali distintivi dell'anoressia e di altri disturbi alimentari: vedere continuamente il conteggio delle calorie, potrebbe avere un impatto negativo su coloro che soffrono di tali patologie.

Via | TechCrunch

Foto | adeleprince

  • shares
  • Mail