Facebook ha imparato la lezione da Google+ integrando gli pseudonimi

Facebook TimelineFacebook offrirà presto la possibilità d’utilizzare uno pseudonimo, al posto del nome reale, sul social network. La politica di Mark Zuckerberg (di fatto, vanificata dagli utenti) cede alle pressioni che hanno interessato anche Google+, già costretto ad accettare i nickname. È la prima volta da quanto la piattaforma è stata creata.

Il nome reale continuerà ad apparire sul profilo degli utenti, che potranno scegliere selettivamente se mostrarlo o utilizzare lo pseudonimo configurato. La novità riguarda soprattutto celebrità e pubblici ufficiali: beneficiare dell’utilizzo del nickname non sarà, inizialmente, affatto facile e richiederà l’invio di dati sensibili.

L’approvazione degli pseudonimi avverrà manualmente da Facebook: gli utenti che hanno ottenuto molte iscrizioni agli aggiornamenti devono verificare la propria identità inviando al social network la copia d’un documento. Una soluzione simile agli account verificati su Twitter, sconsigliabile a chi non fosse un personaggio pubblico.

Via | ZDNet

  • shares
  • Mail