Paul Ceglia condannato a pagare anche le spese legali di Facebook

Paul Ceglia condannato a pagare anche le spese legali di Facebook

Paul Ceglia, ancora lui. Triste epilogo per la persona che ha fatto causa a Facebook e Mark Zuckerberg, reclamando la proprietà del social network: dopo la prima multa di 5.000$, l'uomo è infatti stato condannato a pagare anche le spese legali sostenute da Facebook, da corrispondere agli avvocati coinvolti nel caso per un totale di circa 75.000$.

Lo ha deciso il giudice Leslie G. Foschio di Buffalo, rifiutando allo stesso tempo la richiesta di Facebook di impedire con un'ingiunzione a Ceglia di poter portare avanti il caso finché i debiti non saranno tutti quanti pagati. Una spesa complessiva di oltre 80.000$ che probabilmente basterà a far passare all'uomo di New York la voglia di proseguire nella propria lotta, la quale ha preso una brutta piega dal momento in cui la corte gli ordinò di fornire le credenziali d'accesso al suo account email: Ceglia rifiutò infatti di farlo, cambiando nel frattempo anche uno dei propri avvocati.

Una vittoria che a questo punto sembra su tutta la linea su Facebook, che ha sempre definito come false (naturalmente) tutte le prove fornite da Ceglia nel corso dei mesi.

Via | Cnet.com

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: