Bing ha aggiunto un nuovo validatore tra gli strumenti dei webmaster

BingBing, il motore di ricerca creato da Microsoft, propone un nuovo validatore per ispezionare il codice delle pagine web. Non equivale allo strumento del World Wide Web (W3C) per controllare la correttezza del markup in riferimento agli standard internazionali, ma gli elementi tipici del web semantico per migliorare l’indicizzazione.

L’ispezione del validatore, infatti, considera Microdata, Microformats, RDFa e la sintassi di Schemas.org — il progetto unificato di Google, Microsoft e Yahoo per il markup delle informazioni strutturate. La proposta di Bing è molto simile allo strumento di verifica dei Rich Snippets di Google e supporta pure Open Graph di Facebook.

L’aspetto più importante dell'aggiornamento non è tanto lo strumento di validazione, quanto il supporto esplicito di Bing ai principali standard del web semantico — se i webmaster possono controllare la correttezza dei metadata previsti dal proprio sito, gli utenti dovrebbero ottenere dei risultati di ricerca ancora più pertinenti.

Via | Bing

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: