Spotify sbarcherà in Borsa nel 2018?

Ci sono voci che sostengono che Spotify potrebbe sbarcare in Borsa nel 2018.

Spotify

Spotify - In questi giorni si rincorrono voci di corridoio secondo le quali Spotify potrebbe sbarcare in Borsa nel 2018. Sempre secondo queste fonti, l'azienda starebbe lavorando con nomi del calibro di Morgan Stanley, Goldman Sachs Group Inc. e Allen & Co per stabilire come procedere. Al momento a dire il vero Spotify, la Borsa di New York, Morgan Stanley e Goldman hanno rifiutato di commentare. Tuttavia si parla di una quotazione diretta. In una IPO tradizionale, i sottoscrittori di una banca di investimento vendono al pubblico un certo numero di azioni dell'azienda a un prezzo determinato in base al feedback degli investitori.

Nella quotazione diretta, invece, l'azienda non raccoglie denaro offrendo nuove azioni in vendita, ma rendono immediatamente disponibili al pubblico le azioni già esistenti, il che vuol dire che i dipendenti e gli investitori possono acquistare e vendere come desiderano. Ovviamente un tale sistema non è esente da rischi: le banche di investimento, infatti, cercano di fissare un prezzo IPO che sia adatto alla domanda, lasciando poi spazio per aumenti successivi sul mercato. Senza una guida di questo tipo, il rischio di fluttuazioni del prezzo delle azioni di un'azienda è più alto. Inoltre non esiste alcun periodo di "lock-up" per impedire ad investitori e dipendenti di iniziare a vendere le azioni nei mesi successivi alla quotazione.

Via | VentureBeat

Foto | estattin

  • shares
  • Mail