Snapchat: 8 milioni di dollari guadagnati con Spectacles, ma raddoppiano le perdite

Snapchat ha rivelato il suo bilancio, ma non è molto incoraggiante: ha meno utenti di Instagram Stories e ha raddoppiato le perdite.

snapchat

Snapchat ha rivelato il bilancio per la prima volta da quando è diventato una società pubblica a marzo di quest'anno. E non è molto incoraggiante. Di sicuro c'è stato un aumento del numero di utenti giornalieri attivi, ci attestiamo sui 166 milioni, un aumento del 5% rispetto all'ultimo trimestre. Però questo vuol anche dire che è dietro a Instagram Storie (copiate fra l'altro da Snapchat) che vanta 200 milioni di utenti. E significa anche che Snap non ha trovato un modo per tornare alla rapida crescita degli anni passati. Ovviamente la cosa non è stata affatto gradita dagli investitori.

Snapchat: crescita rallentata e perdite raddoppiate

Il rallentamento della crescita non è piaciuto agli investitori e così le azione della società sono scese di circa l 25%. Dal punto di vista finanziario l'azienda ha continuato ad aumentare le sue entrate, sono cresciute di poco meno il 300% arrivando a quasi 150 milioni di dollari nel primo trimestre. Di questi, circa 8 milioni di dollari sono arrivati dalla vendita degli Spectales. Tuttavia la cifra è ancora al di sotto delle aspettative di Wall Street che auspicava 158 milioni di dollari.

Il problema, però, sono le perdite: sono aumentate di più di 2.2 miliardi di dollari, anche se la maggior parte di essere sono state dovute alle spese relative ai bonus azionari pagati dopo un IPO di successo. Per esempio il solo CEO Evan Spiegel ha ottenuto da solo un bonus di 750 milioni di dollari. Solo che rimane il fatto che le perdite di Snap sono raddoppiate, nonostante il fatturato medio per utente sia stato in crescita del 14% rispetto all'ultimo trimestre. Ce la farà Snapchat a diventare più redditizio?

A proposito, quando a Evan Spiegel è stato chiesto se fosse preoccupato della concorrenza di Facebook, sapete cosa ha risposto? Ridendo ha replicato: "Solo perché Yahoo ha una casella di ricerca non vuol dire che sia Google".

Via | The Verge

Foto | 67683836@N02

  • shares
  • Mail