Facebook Live: un padre uccide la figlia e posta il video in live streaming

E' successo di nuovo: un padre ha ucciso la figlia e ha postato il video in live streaming su Facebook Live.

facebook

Facebook Live - Su Facebook è successo di nuovo: un padre thailandese uccide la figlia di 11 mesi e posta il video dell'omicidio in live streaming su Facebook Live. Nel corso degli ultimi sulla piattaforma ci sono stati troppi episodi del genere: video di torture, abusi, suicidi e la recente esecuzione di un uomo di 74 anni. Il video di cui parliamo oggi, invece, ha visto Wuttisan Wongtalay, 20 anni, trasmettere in diretta l'omicidio della figlia, Jullaus Suvannin. Il tutto è avvenuto in cima al tetto di un hotel a Phuket. Il video è stato trasmesso sotto forma di due clip separate. Subito dopo essere stato visto dai parenti, questi hanno immediatamente avvisato la polizia, ma non si è comunque arrivati in tempo per salvare la bambina.

Dopo aver compiuto l'omicidio, Wongtalay si è suicidato, ma non ha trasmesso il video del suicidio: la polizia ha trovato il suo corpo accanto a quello della figlia. Secondo alcune indiscrezioni della polizia thailandese, l'uomo aveva dei problemi a causa del fatto che la moglie lo stava lasciando perché non lo amava più. Un portavoce di Facebook ha così commentato: "Questo è un incidente spaventoso e i nostri cuori vanno alla famiglia della vittima. Non c'è assolutamente posto per contenuti di questo tipo su Facebook e adesso è stato rimosso". Tuttavia qualche polemica c'è stata: il video sarebbe rimasto online 24 ore prima di essere rimosso, mentre su YouTube il medesimo video è stato rimosso in soli 15 minuti. Il video ha ottenuto più di un milione di visualizzazioni su Facebook prima che il social network riuscisse a rimuoverlo. Ma quanto possono essere morbosi gli utenti per vedere e condividere un video simile?

Via | The Next Web

Foto | sarahmarshall

  • shares
  • Mail