Picnik, il servizio di modifica delle fotografie, chiuderà in aprile

PicnikPicnik, il diffuso servizio di modifica delle fotografie dal browser, chiuderà il prossimo 19 aprile. Chi ha acquistato un account premium che dovesse scadere dopo quella data sarà rimborsato del periodo non fruito e – a partire da oggi – le funzioni a pagamento saranno estese a tutti gli utenti finché Picnik continuerà a esistere.

Acquistato da Google nel 2010, Picnik sarà sostituito dal sistema integrato di Google+ perché «tutte le cose belle sono destinate a finire». Questa, testualmente, è la giustificazione degli amministratori del servizio. La chiusura comporterà la cancellazione di tutte le fotografie salvate su Picnik che possono già essere recuperate.

Un segnale della discontinuità di Picnik era stato dato da Flickr, la piattaforma di Yahoo, che l’aveva preventivamente rimosso dai propri servizi. Facebook e le applicazioni collegate a Picnik devono adeguarsi entro il mese di aprile. Considerando la popolarità della soluzione la perdita di Picnik desterà più di qualche lamentela.

Via | Google

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: