Facebook aggiunge i pulsanti call-to-action agli Instant Articles

Facebook ha aggiunto diverse funzionalità agli Instant Articles, fra cui i pulsanti call-to-action.

mark zuckerberg

Facebook ha aperto gli Instant Articles a tutti gli editori quasi un anno fa, ma finora gli editori non hanno avuto un sistema nativo per riuscire a sostenere qualcosa di più di una semplice comunicazione con gli abbonati. Ecco che allora Facebook ha deciso di aggiungere delle funzionalità agli Instant Articles: per esempio sugli Instant Articles adesso sono arrivati i pulsanti call-to-action in modo da permettere una linea di comunicazione più diretta fra editore e lettore.

Facebook: come funzionano i pulsanti call-to-action sugli Instant Articles?

In teoria i pulsanti call-to-action arriveranno a partire dalla prossima settimana. Per esempio gli editori potranno inserire il pulsante per registrare l'email e uno per mettere il Mi piace, ma ce ne sono tanti altri in corso d'opera. Si pensa che in futuro gli editori potrebbero aggiungere pulsanti per fare una prova gratuita o per installare app mobile.

Il product manager Josh Roberts ha così spiegato: "Ci rendiamo conto che i modelli di business editoriale sono diversi e stiamo continuando a collaborare con le aziende per identificare e sviluppare nuovi strumenti call-to-action per approfondire le relazioni e formare nuove connessioni fra le persone e gli editori". Diciamo che in questo senso gli Instant Articles seguono le linee guida messe in atto da Facebook sulle Pagine: anche qui sono stati inseriti i pulsanti call-to-action per aiutare le aziende ad interagire meglio con i clienti.

Via | VentureBeat

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail