Twitter fa causa al governo USA per la richiesta di rivelare i dati dell'account anti-Trump

Twitter ha deciso di far causa al governo degli Stati Uniti per la richiesta di rivelare i dati dell'account anti-Trump @ALT_uscis.

@ALT_uscis

Twitter ha deciso di fare causa al governo degli Stati Uniti per via della richiesta da parte dell'amministrazione Trump di rivelare l'identità dell'utente che si cela dietro l'account anti-Trump @ALT_uscis, account Twitter che fondamentalmente si schiera contro le politiche di immigrazione del governo attuale. Lo scorso mese Adam Hoffman, un agente della US Customs and Border Protection (CBP) ha inviato un mandato di comparizione a Twitter chiedendo informazioni sull'account in questione. Secondo il governo USA questo account è gestito da membri delle agenzie di immigrazione degli Stati Uniti.

Twitter e la storia dell'account @ALT_uscis

Ma Twitter non ci sta: nella sua denuncia contro il governo, il social network cinguettante ha sottolineato come il CBP sia autorizzato a richiedere informazioni relative solo all'importazione di merci nel paese e che quindi la sua indagine su questo account non abbia motivo di esistere. L'account in questione si riferisce spesso all'agenzia statunitense Citizenship and Immigration Services e i suoi tweet chiamano spesso in causa le politiche e le decisioni in materia di immigrazione dell'amministrazione Trump.

Inoltre invoca spesso anche il Primo Emendamento, quindi libertà di parola e il rispetto della loro decisione di parlare in forma anonima o sotto pseudonimo. Secondo Twitter, rivelare al CBP i dati reali di chi si cela dietro quell'account vorrebbe dire praticamente bloccare la libertà di parola di quell'account, cosa che si rifletterebbe negativamente anche su altri account similari che sono stati creati per esprimere dissenso verso le politiche del governo.

Via | The Next Web

Foto | Screenshot da Twitter

  • shares
  • Mail