L’accesso a Internet è un diritto umano? I risultati del sondaggio

L�accesso a Internet è un diritto umano? I risultati del sondaggio

Per l'appuntamento col sondaggio del lunedì della settimana scorsa, vi avevamo chiesto di commentare le parole di Vint Cerf a proposito della visione dell'accesso a Internet come diritto, umano o civile che sia. Tra le varie opzioni disponibili, col 39% è proprio il diritto civile a vincere su tutte le altre, dimostrando così la volontà (almeno dei lettori di questo blog) di avere comunque delle leggi che regolamentino la possibilità di accedere alla rete dandone così diritto al cittadino. Opinione del resto condivisibile e meno "drastica" del diritto umano, votato comunque dal 29%: a conti fatti, è comunque l'idea di accesso a Internet come diritto a vincere, visto che la somma delle due opzioni arriva al 68%.

Al terzo posto invece l'opzione un mezzo per esercitare i diritti col 21%: non un diritto vero e proprio quindi, ma un importante mezzo tramite il quale farli valere da trattare quindi con estrema considerazione. Un buon 11% invece ha votato l'ultima opzione, quella cioè di chi crede che sia tutto quanto solo filosofia e che si debba probabilmente dibattere su altri temi riguardanti la rete.

Prima di lasciarvi, ricordiamo il sondaggio di questa settimana: approvate la mossa di Google con Search plus Your World?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: