WhatsApp ripristina il vecchio stato: la conferma ufficiale

Non siamo stati i soldi a storcere il naso davanti alla decisione di Facebook di inglobare le ormai onnipresenti Storie - ribattezzate “Status” per l’occasione - in WhatsApp e mandare in pensione il vecchio stato, per quanto fosse già poco utilizzato. Ora, a distanza di poche settimane, il colosso del web ha deciso di fare un passo indietro.

A confermarlo, dopo gli indizi trapelati in questi ultimi giorni, è stata la stessa WhatsApp a TechCrunch:

Abbiamo sentito che gli utenti mancava l’abilità di impostare un aggiornamento di stato testuale e permanente nei loro profili, quindi abbiamo integrato questa funzionalità tra le impostazioni del profilo. Adesso l’aggiornamento apparirà vicino al nome del profilo ogni volta che visualizzerete un contatto, come quando creerete un nuova chat o cercherete le informazioni di un gruppo.

Le Storie, seppur poco utilizzate, resteranno al loro posto e continueranno a migliorarsi:

Allo stesso tempo continueremo a costruire una nuova funzionalità Stato che farà divertire gli utenti e coinvolgerli nella condivisione di foto, video e GIF coi loro amici e familiari durante la giornata.

Se sentivate la mancanza del vecchio aggiornamento di stato, a breve potrete tornare a utilizzarlo.

  • shares
  • Mail