Facebook non ci obbligherà più a parlare con i suoi chatbot

Da adesso Facebook non ci obbligherà più a parlare con i suoi chatbot.

chatbot

Facebook - Diciamo che i chatbot di Facebook Messenger non è che siano dei conversatori con cui è facile avere a che fare. A volte ordinare una pizza tramite un chatbot si è rivelata un'impresa titanica che ti costringe a fare un avanti e indietro continuo fra opzioni e affini. E questo solo se sei riuscito nell'altrettanto titanica impresa di trovare il bot giusto in mezzo a tutto quel caos. A quanto pare Facebook si è reso conto del problema, sa che non sempre una conversazione tramite un chatbot è cosa facile e giusta. E questo è anche il messaggio che il social network sta veicolando con il nuovo aggiornamento dotato di kit di strumenti per i bot-maker.

Facebook e gli estenuanti chatbot

Facebook sta incoraggiando gli sviluppatori a rendere i loro bot su Messenger meno loquaci e logorroici, spogliandoli di inutili orpelli: al posto di una tastiera, meglio menu interattivi cliccabili dotati di diverse opzioni. In realtà questo formato è sempre stato a disposizione dei creatori di bot, ma molti lo hanno ignorato. Il problema è che dopo una partenza frizzante, i bot sono caduti un po' in disuso, complice anche il fatto che nel 70% dei casi questi bot non sono riusciti a rispondere alle domande e richieste degli utenti.

Al momento questi chatbot non sono molto utili per le aziende che si dedicano alla vendita al dettaglio, pare che siano più utilizzati per le aziende che si dedicano ai media o ai brand che si occupano di quiz, lifestyle e curiosità. Una recente indagine di Forrester ha rilevato che solamente il 4% dei professionisti del mondo digitale usando per davvero i chatbot. Inoltre più di 20 aziende che al momento del lancio dei bot avevano annunciato la loro intenzionale di rilasciare a breve i propri chatbot, in realtà ci stanno ancora lavorando o li hanno abbandonati del tutto.

Via | Mashable

Foto | skewgee

  • shares
  • Mail