Timeline e privacy: Facebook risponde a EPIC

Timeline e privacy: Facebook risponde a EPIC

“Facebook sta cambiando le impostazioni per la privacy dei suoi utenti in un modo che dà alla società ancora più possibilità di rendere pubbliche le informazioni personali rispetto al passato. Con Timeline, Facebook ha ancora una volta preso il controllo sui dati utente, rendendo le informazioni che erano essenzialmente archiviate e inaccessibili ampiamente disponibili senza consenso.”

È stato questo il succo della lettera con la quale la Electronic Privacy Information Center (abbreviato EPIC) ha chiesto alla Federal Trade Commission (FTC) di indagare nuovamente su possibili violazioni della privacy degli iscritti a Facebook da parte del social network: al centro della polemica come saprete la nuova Timeline.

Ecco la risposta di oggi di Mark Zuckerberg e i suoi:

"Come spiegato quando abbiamo annunciato Timeline a settembre, e come ripetuto il mese scorso quando è diventata disponibile in tutto il mondo, Timeline non cambia la privacy di nessun contenuto. Tutto è accessibile per le stesse persone che avrebbero potuto vederla già nel News Feed in passato. In più Timeline offre alcune nuovi modi per controllare le informazioni delle persone nuove, più semplici e più efficaci, incluso l'activity log, il più grande sistema di controllo che abbiamo mai sviluppato. Crediamo che queste innovazioni siano qualcosa che i protettori della privacy debbano applaudire."

Quando c'è stato da criticare Facebook per questioni di privacy, non ci siamo tirati indietro. Ma stavolta sembra che il social network abbia effettivamente ragione (come del resto già sostenuto nel post precedente sull'argomento).

Via | Zdnet.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: