Google Maps: in arrivo raccomandazioni di Explore nei risultati di ricerca e suggerimenti per i parcheggi

Ci sono parecchie novità che arriveranno su Google Maps: dai suggerimenti per i parcheggi alla comparsa delle raccomandazioni di Explore nei risultati di ricerca su desktop.

google maps

Google Maps - Arrivano parecchie novità per quanto riguarda Google Maps. La prima riguarda il fatto che da adesso in poi sulla versione desktop di Google nei risultati di ricerca verranno mostrate anche le raccomandazioni provenienti dalla funzione Explore di Google Maps (su mobile tale funzione c'è già dall'ottobre scorso, su desktop ha iniziato ad essere rilasciata solo ad inizio mese). La seconda novità è che Google Maps adesso ci sarà anche dei suggerimenti su dove parcheggiare. Andiamo a vedere nel dettaglio come funzioneranno queste due interessanti e utili novità.

Google Maps: i suggerimenti di Explore nei risultati di ricerca di Google

Google ha deciso di integrare parte della funzione Explore di Google Maps nei risultatti di ricerca sul web. Prima ha allargato la novità alle versioni mobile, adesso l'ha portata anche su quella desktop. Il widget compare sotto forma di carosello col titolo di Scopri altri luoghi e mette in mostro otto o nove categorie di luoghi che sono relativi alla ricerca effettuata. Tale wigdet appare subito sopra le Ricerche correlate in fondo alla pagina di ricerca di Google.

Cliccando su uno di questi suggerimenti, si viene inviati su una pagina di interfaccia a Google Maps che ci mostra i luoghi nella colonna di sinistra, mentre a destra avremo la classica mappa dove poter selezionare i singoli luoghi per vederli nel dettaglio.

Google Maps e le salvifiche raccomandazioni per i parcheggi

Su Google Maps comparirà ben presto una nuova funzione che userà descrizioni come "easy", "medium" e "limitated" per permettere agli utenti di conoscere quale sia la situazione dei parcheggi nel loro luogo di destinazione. Durante la navigazione, poi, gli utenti possono espandere le loro richieste per ottenere spiegazioni più dettagliate. Si tratta di una funzione utile: se stiamo andando in un certo posto, è inutile dirigerci verso quel parcheggio quando Google Maps ci informa che di posto per parcheggiare lì non ce n'è, meglio dirigersi subito verso un altro che viene segnalato come più facile e accessibile. In questo modo risparmieremo tempo.

Via | VentureBeat - Forbes

Foto | johanl

  • shares
  • Mail