Twitter: Jack Dorsey si scusa per aver costretto alcuni utenti a seguire Donald Trump su @POTUS

Sembra che a causa di un problemino tecnico alcuni utenti su Twitter siano stati obbligati a seguire Donald Trump su @POTUS. E Jack Dorsey si scusa per questo.

jack dorsey

Twitter - Piccolo guaio su Twitter: Jack Dorsey ha dovuto scusarsi sul social network a causa di alcuni problemi tecnici che hanno portato un certo numero di utenti a seguire per forza l'account @POTUS nel momento del passaggio di consegne da Barack Obama a Donald Trump. Questi utenti si sono trovati costretti a seguire l'account @POTUS e hanno subito accusato Twitter di favoreggiamento verso la nuova amministrazione. La cosa ha generato un inevitabile tweetstorm e Jack Dorsey è stato obbligato a chiedere scusa, cercando nel contempo di dare un minimo di spiegazione all'accaduto.

In sintesi Dorsey ha dichiarato che il problema ha interessato più di mezzo milione di utenti di Twitter e che l'azienda si scusava per l'errore. Dorsey ha spiegato che la Casa Bianca, poco prima della partenza di Barack Obama, aveva lavorato a un sistema in modo che tutti gli utenti che seguivano in precedenza l'account @POTUS di Barack Obama potessero ora seguire contemporaneamente sia @POTUS44, l'account dove sono stati trasferiti tutti i tweet di Obama, sia continuare a seguire @POTUS, adesso passato in mano a Trump. Però Twitter ha fatto un pasticcio con il passaggio di consegne. Alcuni utenti che stavano seguendo solamente @POTUS44, senza seguire @POTUS, si sono visti iscrivere automaticamente anche a @POTUS. Tutto qui.

Questo è il post dove Jack Dorsey si è scusato del problema:


Via | Techcrunch

  • shares
  • Mail