AdultFriendFinder bucato dagli hacker, a rischio i dati di oltre 300 milioni di utenti

adultfriendfinder.jpg

Ci risiamo. Nuova colossale breccia di un sito di incontri per adulti. Dopo il caso di Ashley Madison nel luglio dello scorso anno, in queste ore è stato il sito AdultFriendFinder a subire la stessa sorte.

É stato il sito LeakedSource a dare conto dell’accaduto, spiegando che i dati di oltre 339 milioni di utenti di AdultFriendFinder sono stati trafugati e pubblicati online insieme a quelli di 62 milioni di utenti di Cams.com, a 7 milioni di utenti di Penthouse e a quelli di altri siti minori.

AdultFriendFinder è stato fondato nell’ormai lontano 1996 e sembra proprio che i dati finiti online partano proprio da quella data. L’intero database di utenti, mutato nel corso degli anni man mano che AdultFriendFinder è riuscito ad affermarsi e crescere, sarebbe ora di dominio pubblico, con tutte le conseguenze che un leak del genere può comportare per gli utenti coinvolti.

Online sono finiti gli indirizzi email degli utenti, i loro nomi utente, le transazioni effettuate sul portale e, in moltissimi casi, anche le password.

FriendFinder Networks, la società proprietaria del portale, non ha ancora confermato la breccia, ma ha annunciato di aver ricevuto diverse segnalazioni di possibili intrusioni negli account di alcuni utenti. Penthouse, invece, ha prontamente confermato l’hack e di essere in attesa di un rapporto completo sull’accaduto.

In attesa di conferme da parte dei diretti interessati, vi suggeriamo di correre a cambiare la password del vostro account di AdultFriendFinder, nel caso in cui ne abbiate uno, e di fare altrettanto con tutti i portali per i quali avete usato la stessa password. Come al solito, nel caso di un furto del genere, i vostri dati potrebbero essere utilizzati anche per accedere ad altri siti in cui avete creato un account.

  • shares
  • Mail