Facebook, un bug “uccide” centinaia di utenti

remembering-mark-zuckerberg.jpg

Facebook permette ormai da tempo di trasformare il profilo di un utente, in caso di suo decesso, in un profilo commemorativo che amici, parenti e conoscenti possono visitare per tenere vivo il ricordo del caro scomparso.

Ieri, però, questo sistema è stato messo a dura prova da un curioso bug che ha attivato la commemorazione del profilo per tantissimi utenti, dati per “morti” dal social network, a partire da quello del CEO Mark Zuckerberg, che per pochi minuti ieri è stato accompagnato dalla scritta “Ricordando Mark Zuckerberg. Speriamo che le persone che hanno amato Mark troveranno conforto nelle cose che altri hanno condiviso per ricordarlo e celebrare la sua vita”.

Il numero dei profili coinvolti non è stato reso noto, ma in pochi istanti Facebook ha corretto il problema e si è scusato pubblicamente per l’accaduto:

Si è trattato di un terribile errore che abbiamo già corretto. Siamo davvero spiacenti che sia accaduto.

Gli utenti che per qualche minuto sono stati dati per deceduti da Facebook si sono già visti rimuovere quella scritta dal profilo e la situazione è tornata alla normalità.

  • shares
  • Mail