Facebook: un uso moderato del social network allunga la vita

Secondo gli esperti, un uso moderato di Facebook aiuta ad allungare la vita.

anziano computer

Facebook - Un recente studio ha dimostrato come un uso moderato di Facebook possa aiutarci ad allungare un po' la vita. La ricerca è stata svolta dall'Università della California a San Diego: "Abbiamo scoperto che le persone con più amici online hanno meno probabilità di morire rispetto ai loro omologhi che non sono sono connessi. Questa prova contraddice le affermazioni secondo le quali i social network hanno avuto un impatto negativo sulla salute umana". Tuttavia non esaltiamoci troppo, ci sono un paio di precisazioni da fare in merito a queste scoperte.

Chi usa Facebook è più longevo?

Lo studio ha voluto, però, sottolineare un paio di considerazioni. Le amicizie che funzionano su Facebook per allungarci la vita sono quelle vere, non quelle fasulle che diamo a conoscenti per farli contenti o per far vedere che abbiamo tantissimi contatti. I rapporti benefici su Facebook sono quelli che servono a rafforzare i legami veramente esistenti anche nella vita reale. Quindi avere una miriade di follower e amici o avere centinaia e centinaia di Like e condivisioni in un post servirebbe solo ad aumentare la felicità temporanea e non quella a lungo termine.

Inoltre i ricercatori parlano di un uso moderato del social network: lo studio ha visto che l'utente medio di Facebook ha circa il 12% in meno di probabilità di morire rispetto a chi non usa la piattaforma. Però ci sono dei dati che non sono stati considerati, lo studio ammette anche questo: è possibile, infatti, che chi accede di meno a Facebook o proprio chi non accede lo faccia perché non ha un computer o uno smartphone, perché magari è troppo povero per poterseli permettere e quindi come conseguenza non avrebbe neanche la disponibilità per avere l'assistenza sanitaria, il che potrebbe implicare una maggior mortalità.

Via | The Next Web

Foto | robbinslibrary

  • shares
  • Mail