Google ha scoperto un bug su Windows e Microsoft non è felice

Google scopre un importante bug su Windows e Microsoft non è stata proprio felice della cosa.

windows

Google ha scoperto la presenza di un bug su Windows e lo ha rivelato pubblicamente. In pratica il bug permette agli hacker di sfruttare una falla nel sistema di Win32k per sfuggire ai controlli di sicurezza: è un bug specifico e abbastanza grave da essere classificato come critico, anzi, secondo Google è ampiamente usato. Il fatto è che Google ha sì segnalato il bug a Microsoft, solo che lo ha poi reso pubblico ad appena dieci giorni di distanza, prima che Windows avesse avuto il tempo di creare una patch per correggerlo. Il risultato? Google ha già rilasciato una soluzione per proteggere gli utenti di Chrome, mentre Windows è ancora vulnerabile. E adesso tutti lo sanno.

Microsoft, ovviamente, non ha gradito la divulgazione di tale notizia e ha aspramente criticato Google: "La divulgazione di tale bug da parte di Google mette gli utenti a rischio. Si consiglia di utilizzare Windows 10 e il browser Microsoft Edge per migliorare la protezione". Eh sì, perché adesso tutti gli hacker che non conoscevano l'esistenza di tale bug, grazie a Google adesso lo conoscono e possono sfruttarlo nell'attesa che Windows sistemi la situazione. Intanto Google consiglia agli utenti di assicurarsi che Adobe Flash sia aggiornato, visto che la vulnerabilità dipende proprio da esso. Inoltre consiglia anche di installare la patch di Windows quando Microsoft la rilascerà.

Via | The Verge

Foto | mrbill

  • shares
  • Mail