WhatsApp si rifiuta di cancellare i dati degli utenti in India

Anche dopo il giudizio della corte, WhatsApp si rifiuta di cancellare i dati degli utenti in India.

india

WhatsApp - Le modifiche alle regole di condivisione dei dati su WhatsApp continuano a generare polemiche. Questa volta WhatsApp si rifiuta di rispettare un ordine dell'Alta Corte di Delhi, in India: la Corte avrebbe chiesto all'azienda di cancellare tutti i dati raccolti prima del 25 settembre dagli utenti che hanno rifiutato la nuova politica della privacy della società . Sin da quando WhatsApp ha annunciato che avrebbe condiviso alcuni dati degli utenti con Facebook, inclusi i numeri di telefono, ecco che l'applicazione è stata oggetto di pesanti critiche per quanto riguarda la tutela della privacy dei consumatori in India.

Queste modifiche sono state apportate col pretesto di ridurre lo spam e migliorare i servizi, ma molti utenti sono ancora scettici in merito. Alcuni giorni dopo la modifica, due studenti si sono rivolti all'Alta Corte di Delhi sostenendo che tali cambiamenti stessero compromettendo la privacy e i diritti dei 100 milioni di utenti del paese. Questo ha fatto sì che l'Alta Corte chiedesse ufficialmente a WhatsApp di non utilizzare i dati raccolti prima del 25 settembre di quegli utenti che non avevano aderito alla nuova politica. Tuttavia l'azienda sostiene che la sentenza non ha alcuna influenza sulla politica pianificata e sugli aggiornamenti dei termini di servizio. Anche la Germania, però, è dello stesso avviso dell'India: chi ha ragione?

Via | AndroidAuthority

Foto | adam_jones

  • shares
  • Mail