New York, avviso di emergenza sui telefoni di tutti i cittadini: “Chiama il 911 se vedi Ahmad Khan Rahami”

Tutti i residenti nell’area di New York si sono visti recapitare in massa questa mattina un avviso di emergenza che li informava sulle ricerche in corso di Ahmad Khan Rahami, il 28enne sospettato di aver piazzato la bomba esplosa sabato sera nel quartiere Chelsea di New York e di avere a che fare anche con gli ordigni rinvenuti poche ore fa in New Jersey.

L’FBI è riuscita a identificare il giovane sospettato e ha deciso di chiedere, per la prima volta in un caso legato al terrorismo, l’aiuto di tutti i cittadini residenti nell’area interessata. Per fare questo è stato impiegato il servizio di Wireless Emergency Alert della Commissione Federale delle Comunicazioni USA, che permette proprio di inviare messaggi a tutti i telefoni cellulari di una determinata area geografica.

E così, nello stesso momento, migliaia di cittadini hanno sentito suonare o vibrare il proprio telefono cellulare e si sono visti recapitare un breve e chiaro messaggio: “RICERCATO: Ahmad Khan Rahami, maschio di 28 anni. Guardare i media per le foto. Chiama il 911 se lo vedi”.

Non è la prima volta che negli Stati Uniti viene utilizzato il servizio di Wireless Emergency Alert, ma fino a poche ore fa il suo impiego era stato legato a eventi catastrofici naturali, come l’uragano Sandy o la tempesta che ha colpito New York nel 2015.

Oggi, invece, si è deciso di impiegare il servizio per avvisare i cittadini del possibile pericolo - il giovane è da ritenersi armato e pericoloso - e anche per chiedere il loro supporto e rintracciare il prima possibile il sospettato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail