La Russia blocca l’accesso a P0rnhub

p0rnhub-first-ad.jpeg

Da oggi a tutti i cittadini che si trovano su territorio russo è stato inibito l’accesso a uno dei più popolari siti per adulti, PornHub, in seguito alla decisione del servizio federale per la supervisione nella sfera della connessione e comunicazione di massa, il Roskomnadzor.

Il blocco è stato messo in atto dopo che, poche ore fa, l’agenzia ha inserito il sito in blacklist, aggiornando la già lunga lista di siti e servizi non accessibili dalla Russia.

La decisione finale verrà presa nelle prossime settimane da un tribunale russo e fino a quel momento l’accesso a PornHub resterà inibito per tutti i cittadini che si trovano in Russia.

Un primo sentore c’era già stato nel 2015, quando fu bloccata una pagina del portale su ordine del tribunale di Krasnodar, secondo il quale il sito violava le leggi per la tutela dei minori.

Ora non è chiaro per quanto tempo durerà questo blocco, ma la decisione dovesse venir confermata da un giudice gli utenti russi dovranno rivolgersi altrove per un po’ di sano divertimento in solitudine.

Via | The Moscow Times

  • shares
  • Mail