Amazon Prime Video si prepara a sbarcare in Italia?

Entro la fine del 2016 Netflix potrebbe avere anche in Italia un concorrente di tutto rispetto, un avversario in grado di dargli davvero del filo da torcere: Amazon Prime Video, il servizio di contenuti in streaming del colosso dell’e-commerce, già disponibile da anni negli Stati Uniti e in altri Paesi del Mondo.

É DDay a lanciare la notizia, citando fonti attendibili vicine ad Amazon secondo le quali l’azienda starebbe mettendo a punto le ultime cose e gli ultimi accordi sui contenuti da offrire agli utenti italiani, contando che i servizi già presenti in Italia - da Netflix a Infinity passando per Now TV - si stanno dando battaglia a suon di esclusive e accordi a lungo termine.

Al di là dell’offerta dei contenuti di terze parti - Amazon Prime Video può comunque contare su qualche contenuto originale di grande successo, da Transparent a The Man In the High Castle - il servizio non dovrebbe essere dissimile dalla versione già disponibile in alcuni Paesi: abbonamento mensile o annuale e contenuti illimitati da visionare in streaming o da scaricare e gustarsi anche in assenza di connessione.

Al pari di quanto accade già altrove, Amazon Prime Video in Italia dovrebbe offrire contenuti in Full HD e 4K, lingua originale, doppiaggio e sottotitoli per un prezzo che potrebbe aggirarsi sui 7,99 euro al mese.

Non è chiaro se Amazon, in vista del lancio in Italia, deciderà di fare come negli Stati Uniti e includere il servizio anche in Amazon Prime, aumentando il prezzo attuale dell’abbonamento, o se l’intenzione è quella di tenere separati i due servizi.

A questo punto, se è vero che l’arrivo del servizio in Italia è previsto entro la fine del 2016, non ci resta che attendere l’annuncio ufficiale e iniziare a pregustare la nuova ondata di contenuti in arrivo per il pubblico italiano.

amazon-prime-video-04.jpg

  • shares
  • Mail