OneDrive di Microsoft riconosce le foto con i Pokémon

Microsoft ha deciso di seguire l’esempio di altre grandi aziende e di cavalcare a modo suo il fenomeno di Pokémon Go. E lo ha fatto in modo piuttosto discreto, con una funzionalità curiosa ma di dubbia utilità.

OneDrive, il servizio di cloud storage di Redmond, è ora in grado di riconoscere gli screenshoot e le immagini che contengono i Pokémon e di taggarle di conseguenza, così da farle trovare all’utente a colpo d’occhio tra tutte le foto archiviate in OneDrive.

Una funzionalità di poco conto, come dicevamo in apertura, ma che sarà certamente utile ai giocatori di Pokémon Go che usano in modo assiduo la funzionalità di cattura delle schermate. Se le foto del rullino fotografico vengono archiviate in OneDrive, vi basterà un tap per ritrovarle tutte insieme nell’apposita categoria.

Questo, al momento, è l’unico contributo che Microsoft è riuscito a dare al fenomeno Pokémon Go. Ed è già tanto se consideriamo che il gioco non è disponibile, e forse mai lo sarà, per la piattaforma mobile di casa Microsoft.

Via | Microsoft

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: