Grooveshark risponde a Universal

Grooveshark risponde a Universal

È un documento di 45 pagine a contenere le motivazioni della causa aperta da Universal Music Group a Grooveshark, all'interno del quale lo "YouTube musicale" viene senza mezzi termini definito come sito pirata. All'interno del documento, anche i dettagli sulle operazioni di upload che secondo Universal sarebbero state condotte dagli stessi vertici di Grooveshark (a partire dal CEO), per un totale di ben 113.700 canzoni includendo brani di Bob Marley, Eminem, Guns N’ Roses, Jay-Z e Black Eyed Peas. È ovvio quindi come tutto questo potrebbe far cadere in brevissimo tempo la classica difesa dei servizi come Grooveshark: quello di essere dei semplici mezzi, all'interno del quale sono gli stessi iscritti a commettere l'illecito. Ma se dovesse essere accertato il coinvolgimento delle alte sfere?

Comunque sia, nel riportarvi la notizia del procedimento legale che potrebbe addirittura portare alla chiusura di Grooveshark, ci domandavamo quando la risposta ufficiale sarebbe arrivata da parte dei vertici della piattaforma, risposta arrivata proprio nella tarda giornata di ieri. Grooveshark criticata pesantemente la mossa della major di informare la stampa della causa legale, ancor prima di mettere lo stesso staff della piattaforma web a conoscenza, definendo le accuse di Universal come "spudoratamente false" e basate su un semplice commento a un post apparso su un blog.

Secondo TorrentFreak il fatto sarebbe riferito a Digital Music News. dove un commentatore anonimo aveva sostenuto di essere a conoscenza del fatto che agli stessi impiegati di Grooveshark venissero offerti bonus dalla società per l'upload di materiale protetto da copyright, in un sistema tanto efficiente da far sì che addirittura Grooveshark potesse andare avanti senza avere troppo bisogno che gli utenti stessi della piattaforma effettuassero gli upload. Una linea comportamentale che Universal sembrerebbe credere in pieno, al punto da inserirla all'interno del suddetto documento.

Come al solito, siamo all'interno di un batti e ribatti dall'esito incerto, ma che come dicevamo vista la presenza di una major importante come Universal potrebbe alla fine arrivare a decretare la chiusura di Grooveshark. Non ci resta che restare in attesa di vedere come si evolverà la faccenda.

  • shares
  • Mail