Android, ecco il malware che blocca le chiamate alla banca per continuare a rubare soldi

android-statua.jpg

Immaginate di essere colpiti da un malware che inizia a rubare i soldi dal vostro conto in banca, impedendovi allo stesso tempo di contattare l'assistenza clienti. Uno scenario abbastanza agghiacciante, messo in atto da Android.Fakebank, un software malevolo che colpisce i dispositivi dotati del sistema operativo targato Google.

Una volta installatosi con successo, Android.Fakebank sostituisce le app bancarie con versioni appositamente realizzate per rubare i dati di accesso all'account bancario della persona colpita; per la prima volta il malware era stato scoperto da Symantec nell'ottobre 2013, ma solo di recente è stata aggiunta la funzione che blocca le chiamate verso il supporto.

Sicuramente ci sono altri modi per entrare in contatto con la propria banca per fermare le attività illecite, ricorrendo per esempio a un altro telefono o a Internet, ma la nuova minaccia di Android.Fakebank potrebbe rendere il tempo necessario a svolgere questa operazione una pericolosa finestra messa a disposizione degli hacker che potrebbero così operare indisturbati sul conto corrente via rete.

La nuova versione di Android.Fakebank sembra colpire per il momento solo gli utenti collocati in Corea del Sud e Russia, bloccando quindi i numeri delle banche che operano in queste nazioni. Per non farsi trovare impreparati, è comunque cosa buona e giusta scaricare le proprie app solo e soltanto dal Google Play store ufficiale.

Via | Bgr.com

  • shares
  • Mail