Facebook: 6 consigli per sopravvivere e vincere una discussione politica

Ecco sei consigli per sopravvivere e vincere una discussione politica su Facebook.

Hillary Clinton e Donald Trump

Facebook - Diciamo che questi consigli sono nati a causa delle imminenti elezioni presidenziali negli Stati Uniti, ma tecnicamente sono applicabili a tutte le campagne elettorali, anche a quelle nostrane. Uno dei problemi delle campagne elettorali è che il dibattito sui social network non è sempre educato e realizzato in toni cortesi, più spesso sembra di stare allo stadio nella curva degli Ultrà per quanto riguarda toni ed espressioni. Ecco che allora l'esperto di galateo online Daniel Post Senning, autore di Manners in a Digital World, ha offerto i suoi consigli su come discutere civilmente di politica online. Ecco dunque sei consigli su come affrontare una discussione politica su Facebook:

  1. decidete se ne vale la pena: prima di pubblicare un commento bisognerebbe riflettere sul fatto che tale commento possa essere più o meno importante nella discussione politica. Nella foga del momento alcuni dibattiti politici possono sembrare più importanti di quanto in realtà non siano. Bisogna sempre chiedersi se discutere di quel concetto servirà a migliorare il problema. Bisogna sempre avere chiaro l'obiettivo che si vuole raggiungere, se si sta solo cercando di fare i troll, generare flame o fare attacchi personali allora bisognerebbe astenersi dal pubblicare commenti
  2. evitate le discussioni politiche in vacanza: c'è una regola dell'etichetta di vecchia data che dice chiaramente che non bisogna parlare di politica a tavola e questo soprattutto quando si è in vacanza con la famiglia. Idem dicasi su Facebook: aspettate un giorno prima di pubblicare un post sulla politica se siete in vacanza, la maggior parte delle persone non ha voglia di avere delle discussioni anche civili su temi scomodi quando si sta godendo le meritate vacanze
  3. non fate attacchi personali: ricordatevi che state discutendo della linea politica, non dell'intelligenza, dell'integrità o della famiglia di qualcuno. Argomentate la situazione o il problema, non la persona con cui state discutendo. Se vi riducete a fare attacchi alla persona è lampante che non avete nulla con cui argomentare il problema
  4. illustrate il vostro punto di vista con esempi reali: non argomentate solamente usando concetti astratti o generali, ma fate degli esempi reali. Le altre persone sono maggiormente in grado di capire un altro punto di vista quando riescono a dare un volto al problema. Se usate solo la logica, soprattutto sui social network, non riuscirete a convincere nessuno
  5. ascoltate: saper ascoltare gli altri è importante tanto quanto ciò che scrivete. Il problema su Facebook è che la maggior parte delle persone sembra avere dei problemi nella comprensione base del testo scritto, quindi anche farsi ascoltare sembra essere una Mission:Impossibile quando dall'altra parte l'interlocutore continua a travisare tutto quello che scrivete
  6. dovete sapere quando è il momento di ritirarvi: ci riallacciamo sopra, ci sono persone che forti dell'anonimato di Facebook e del fatto di non essere faccia a faccia non sono chiaramente in grado di sostenere una discussione civile, partono subito con insulti e attacchi personali. A questo punto è meglio evitare di continuare a discutere con individui così, perdete solo tempo

Via | UK BusinessInsider

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail