Chrome, una falla permette di salvare qualsiasi video in streaming (anche quelli di Netflix)

Salvare i video che vediamo in streaming sul nostro browser è spesso un gioco da ragazzi e gli utenti meno smanettoni si affidano da tempo a servizi gratuiti di terze parti che in pochi istanti permettono il download di filmati da alcune delle piattaforme più famose, a cominciare da YouTube.

Ora, però, questo procedimento potrebbe essere ancora più semplice grazie a una falla del browser Chrome e di tutti gli altri browser basati su Chromium. La falla, scoperta dai ricercatori David Livshits e Alexandra Mikityuk, permette di bypassare il sistema di controllo dei diritti digitali Widevine, che al momento di effettuare lo streaming di un video criptato non si assicura che quel determinato video sia riprodotto solo ed esclusivamente sul browser.

In questo modo è sufficiente un piccolo software per copiare il filmato non appena viene riprodotto del browser, facilitano non poco il lavoro dei pirati e la diffusione di quei filmati protetti da copyright sui principali portali di .torrent, alla faccia delle tanto sbandierati misure contro la privacy di cui i giganti dei media amano tanto vantarsi.

La falla non è recente, sarebbe presente nei browser basati su Chromium da quando Google ha implementato Widevine e al momento non è stata ancora corretta. L’azienda di Mountain View è già al corrente di quanto scoperto dai due ricercatori e sembra che al momento abbia sottovalutato la cosa.

google-chrome.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail